Massoneria: i nomi dei massoni più famosi della storia e l'elenco dei ventiseimila massoni itali

Non lo posso negare, nell'ambiente in cui lavoro mi capita spesso di essere in contatto con membri della Massoneria. Basta pensare che il fondatore della libreria per la quale presto servizio è ispettore delle Logge del Grande Oriente in Sicilia. Tutto alla luce del sole, nessun mistero, lui ne va fiero.

Abbiamo organizzato anche conferenze sul tema. Eppure c'è sempre un alone di mistero e diffidenza nei confronti del tema, spesso dovuto al pregiudizio o, peggio ancora, alla disinformazione.


Ma cos'è davvero la Massoneria?


La Massoneria, nella sua presentazione pubblica, dichiara di essere "un ordine Universale iniziatico di carattere tradizionale e simbolico che tende al perfezionamento e all'elevazione dell'uomo e dell'umana famiglia".


La sua origine viene fatta risalire alla costruzione del Tempio di Salomone e la società sostiene di costruire anch'essa un tempio, ossia il tempio dell'umanità, trasformando ogni uomo per renderlo atto ad occupare un posto in questo tempio.

La Massoneria, come la conosciamo noi oggi,chiamata Massoneria moderna, nacque ufficialmente il 24 Giugno 1717 con la Grande Loggia di Londra, successivamente denominata Grande Loggia d'Inghilterra, che fu il risultato dell'unione di quattro logge londinesi. Questo pose fondamento a una fratellanza volta ad accogliere perseguitati e liberi pensatori basandosi sui principi di cultura, intelligenza e tolleranza. Da qui nacque la Massoneria così detta "speculativa" poiché quella che era esistita fino a quel tempo era una Massoneria "operativa" chiamata così perché i massoni medievali facevano "opere",ovvero costruivano edifici religiosi e militari e residenze signorili, mentre quelli "speculativi" si occupano di problemi teorici, morali e filosofici.


La ritualità, i simboli e la forma mentis che contraddistinguono i contenuti espressivi massonici sono da considerarsi un vero e proprio scrigno nel quale è racchiusa la tradizione esoterica occidentale. Proprio il simbolismo è il metodo di apprendimento del massone che va letto non solo nella forma esteriore a cui è legato un significato storico,ma nella sua forma intima, nel messaggio connesso.

La ritualità ha invece una doppia valenza: quella di conferire alla cerimonia l'indispensabile sacralità connessa ai significati simbolici ma anche quella di stimolare la progressiva e necessaria frattura con il mondo esterno, facilitando l'attenzione interiore dell'iniziando.


Il simbolo del compasso e della squadra riprende gli strumenti usati dai muratori e architetti del passato. La leggenda che sta alla base di questa simbologia vede protagonista Hiram, personaggio immaginario preso ad esempio di figura allegorica. Egli era il capomastro della costruzione del tempio di Re Salomone, il prediletto e più stimato. Nella costruzione del personaggio i massoni hanno utilizzato il versetto della Bibbia del Primo Libro dei Re, 7:13-14, nel quale Hiram viene descritto come il figlio di una vedova di Tiro, assunto da Salomone per eseguire gli ornamenti bronzei del nuovo tempio. Rifacendosi a questo passo biblico, i massoni spesso si definiscono come "figli della vedova".


Secondo la pseudostoria (non presente nella Bibbia) Hiram coordinava e comandava i centinaia di muratori, geometri e mastri che erano accorsi per la costruzione del Tempio di Salomone. Egli li divise in tre categoria a seconda delle loro competenze e capacità: apprendisti, compagni e maestri (tre gradi della Massoneria attuale). Ad ognuno fu dato una divisa ed un grembiule bianco e una parola segreta accompagnata da un segno (la stessa per categoria) grazie alla quale farsi riconoscere a seconda della propria competenza nel momento del ricevimento del salario. Hiram avvertì tutti che nessuno avrebbe potuto rivelare la parola d'ordine della propria categoria, pena il licenziamento.


In questo modo la costruzione procedeva molto bene. Eppure tre apprendisti, di scarsa capacità, si ingelosirono del successo di Hiram e puntavano ad avere un salario più alto. A loro importava solo del lato economico e non dell'importanza della sacralità del tempio. Raggiunsero così Hiram di notte e lo intimarono a rivelare loro la parola segreta dei gradi più alti. Al suo rifiuto uno di loro lo colpì alla gola con un regolo di ferro. Hiram fuggì ma il secondo malfattore lo colpì con una squadra al cuore. Hiram, quasi esanime, gridò "lavora, preserva e impara! Solo così sarai ritenuto degno della ricompensa da maestro!" . Ma i tre lo inseguirono e lo finirono con un colpo di compasso inferto alla fronte. Gli assassini nascosero il corpo nel deserto del Libano. Dopo giorni di assenza i lavoratori del cantiere caddero in disperazione e iniziarono a capire che il loro adorato maestro era morto. Salomone mandò a cercare i suoi resti che vennero scorti seppelliti sotto un ramo di acacia. Ecco perché il simbolo massonico è composto da squadra e compasso e, spesso, da un ramo di acacia. Le parti del corpo in cui Hiram venne colpito simboleggiano tre piani (materiale, animico e spirituale) che sono rappresentati nei riti di iniziazione. I tre atti violenti compiuti dai Compagni rappresentano la menzaogna, l'ignoranza e l'ambizione. In questa concezione Dio è visto come il Grande Architetto dell'Universo che trascende ogni credo e religione.


SCRITTORI/FILOSOFI DEL PASSATO APPARTENUTI ALLA MASSONERIA


Salvatore Quasimodo 1901 - 1968 poeta, premio Nobel

Gabriele D’Annunzio 1863 - 1938 poeta, scrittore

Guido Gozzano 1883 - 1916 poeta

Giovanni Pascoli 1855 - 1912 poeta

Giosuè Carducci 1836 - 1907 poeta, premio Nobel

Edmondo De Amicis 1846 - 1908 scrittore

Lev Tolstoi 1828 - 1910 scrittore

Oscar Wilde 1854 - 1900 scrittore, drammaturgo

Carlo Collodi 1826 - 1890 scrittore

Alexandre Dumas 1803 - 1879 scrittore

Stendhal 1783 - 1841 scrittore

Wolfgang Goethe 1749 - 1832 poeta

Vincenzo Monti 1754 - 1828 poeta

Ugo Foscolo 1778 - 1827 poeta

George G. Byron 1788 - 1824 poeta

D. A. F. De Sade 1740 - 1814 scrittore

Friedrich Schiller 1759 - 1805 poeta e drammaturgo

Vittorio Alfieri 1749 - 1803 tragediografo

Cesare Beccaria 1738 - 1794 giurista ed economista

Carlo Goldoni 1707 - 1793 commediografo

Voltaire 1694 - 1778 scrittore, filosofo

Em. Swedemborg 1688 - 1772 filosofo e mistico

Cartesio 1596 - 1650 (rosacroce) filosofo

Giuseppe Mazzini (Genova 1805 - Pisa 1872) filosofo e patriota italiano

Sigmund Freud (neurologo e psicoanalista austriaco)


MUSICISTI DEL PASSATO


Giacomo Puccini 1858 - 1924

Niccolò Paganini 1782 - 1840

L. van Beethoven 1770 - 1827

Gaspare Spontini 1774 - 1851

Carl Philipp E. Bach 1714 - 1788

Wolfgang A. Mozart 1756 - 1791

Johann Chr. Bach 1735 - 1782

Johannes Brahms 1833 - 1897

Franz Peter Schubert ( 1797 - 1828)




MASSONI PRESIDENTI STATI UNITI D'AMERICA


George Washington

Abraham Lincoln

James Monroe

Andrew Jackson

James Polk

James Buchanan

Andrew Johnson

James Garfield

William McKinley

heodore Roosevelt

William Howard Taft

Warren Harding

Franklin Roosevelt

Harry Truman

Thomas Jefferson

Lyndon Johnson

Gerald Ford

Bill Clinton

MA ANCHE MOLTISSIMI NOMI DELLO SPETTACOLO TRA I QUALI

Walt Disney (fumettista, imprenditore e cineasta statunitense)

Louis Armstrong (trombettista e cantante)

Harry Houdini (illusionista e attore)

John Wayne (attore)

Antonio de Curtis (Totò) (attore)


Nel 2009 suddivisi in tre edizioni della rivista “La voce delle voci”, furono pubblicati gli elenchi dei 26.410 affiliati alle Logge Massoniche italiane. Nomi noti e meno noti, tutti generalmente di estrazione borghese, con una prevalenza di medici, avvocati, liberi professionisti, ma anche funzionari pubblici ed imprenditori tra i quali:





  • AGNELLI GIOVANNI, Presidente Gruppo Fiat

  • AGNELLI UMBERTO, Presidente Gruppo Fiat

  • AMBROSETTI ALFREDO, Presidente Gruppo Ambrosetti

  • BERNABE’ FRANCO, Ufficio italiano per la Ricostruzione nei Balcani

  • BONINO EMMA, Membro della Commissione Europea

  • CANTONI GIAMPIERO, Presidente BNL

  • CARACCIOLO LUCIO, Direttore Limes

  • CAVALCHINI LUIGI, Unione Europea

  • CERETELLLI ADRIANA, Giornalista, Bruxelles

  • CIPOLLETTA INNOCENZO, Direttore Generale Confindustria

  • CITTADINI CESI GIANCARLO, Diplomatico USA

  • DE BENEDETTI RODOLFO, CIR

  • DE BORTOLI FERRUCCIO, RCS libri

  • DE MICHELIS GIANNI, Ministro degli Affari Esteri

  • DRAGHI MARIO, Direttore Min. Tesoro

  • FRESCO PAOLO, Presidente Gruppo FIAT

  • GALATERI GABRIELE, Mediobanca

  • GIAVAZZI FRANCESCO, Docente Economia Bocconi

  • LA MALFA GIORGIO, Segretario nazionale PRI

  • MARTELLI CLAUDIO, Deputato – Ministero Grazia e Giustizia

  • MASERA RAINER, Direttore generale IMI

  • MERLINI CESARE, Vicepresidente Council for the United States and Italy

  • MONTI MARIO, Commissione Europea

  • PADOA SCHIOPPA TOMMASO, BCE Banca Centrale Europea

  • PASSERA CORRADO, Banca Intesa

  • PRODI ROMANO, Presidente UE

  • PROFUMO ALESSANDRO, Credito Italiano

  • RIOTTA GIANNI, Editorialista La Stampa

  • ROGNONI VIRGINIO, Ministero della Difesa

  • ROMANO SERGIO, Editorialista La Stampa

  • ROSSELLA CARLO, Editorialista La Stampa

  • RUGGIERO RENATO, Vicepresidente Schroder Salomon Smith Barney

  • SCARONI PAOLO, ENEL Spa

  • SILVESTRI STEFANO, Istituto Affari Internazionali

  • SINISCALCO DOMENICO, Direttore Generale Ministero Economia

  • SPINELLI BARBARA, Corrispondente da Parigi – La Stampa

  • STILLE UGO, Corriere della Sera

  • TREMONTI GIULIO, Ministro dell’Economia

  • TRONCHETTI PROVERA MARCO, Pirelli Spa




Fonti nominativi:

- Rivista - "La voce delle voci - controstorie d'italia"

- Supremo consiglio d'Italia e S.Marino del 33 e ultimo grado del Rito Scozzese Antico e Accettato Via A. Cervellati 3, 40122 -



#misteri #massoneria #massoniitaliani #iniziazione #settesegrete

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square