• Andrea Pellegrino

CLAVICULAE SALOMONIS & HEPTAMERON. Download



La filologia è quell'insieme di discipline che si occupa di studiare ed analizzare testi di varia natura, sopratutto quelli antichi.


Il termine deriva dal greco e significa "amore per la parola". Tra gli scopi della filologia c'è quello di risalire ad un testo originale (definito "archetipo") attraverso l'analisi e lo studio delle copie che ci sono pervenute dalla storia (definite "testimoni"). Ci sono infatti dei testi molto antichi dei quali possediamo solo i testimoni prodotti nel tempo per mano dei copisti. L'insieme dei testimoni costituisce la tradizione.



Il filologo è come un investigatore, deve analizzare questi testi e scoprirne gli errori dovuti a trascrizioni o traduzioni errate in modo da avvicinarsi il più possibile al testo originale perduto. Una sorta di "telefono senza fili", che però parte da un testo scritto, passato tra le mani di centinaia di copisti.


In questa nuova rubrica ho pensato di mostrarvi dei testi appartenenti alle scienze occulte (magia, alchimia, cabala, Rosacroce, Massoneria e molto altro) tratti da diverse biblioteche nazionali. Trovate anche il link per scaricarli. Il materiale, essendo di pubblico dominio, è completamente libero da copyright.


Continuiamo con questo affascinante testo:



CLAVICULES DE SALOMON. Claviculae Salomonis, seu Philosophia pneumatica. Das ist: Heptameron der magischen Elementen Petri de Abano Philosophi







Questa versione è molto insolita in quanto racchiude in un unico volume, con testo in tedesco e francese i seguenti:


- CLAVICOLA DI SALOMONE


Testo di magia cerimoniale indebitamente attribuito a Re Salomone. Redatto tra il tardo Medioevo e il Rinascimento, il testo è stato fortemente influenzato da scritti precedenti appartenenti alla tradizione ebraica, araba e alchemica. Di questo grimorio ne esistono diverse versioni, alcune delle quali presentano notevoli differenze nei simboli riportati e nell'impostazione dei capitoli. Uno dei più antichi manoscritti esistenti è un testo tradotto in inglese dal titolo: The Clavicle of Solomon, revealed by Ptolomy the Grecian, datato al 1572. Esiste inoltre un numero di manoscritti in francese, tutti databili al XVIII secolo. Un'antica versione italiana è invece conservata presso la biblioteca Bodleiana con collocazione Michael MS 276. La clavicola (chiave) di Salomone spiega come evocare i 72 demoni infernali.



- HEPTAMERON DI PIETRO D'ABANO


L' "Heptameron", di Pietro d'Abano (1257-1315), apparve in stampa per la prima volta nel 1559. Il "Rituale" è un'operazione teurgica che evoca una divinità solare, mediante il cui intervento l'operatore attua in se stesso l'auto-realizzazione della trascendenza, diventando partecipe del "divino" che ha in sé. Il testo è indebitamente attribuito a Pietro d'Abano, filosofo, medico e astrologo insegnante di medicina, filosofia e astrologia all'Università di Parigi e Padova.



SCARICA QUI CLAVICULAE SALOMONIS & HEPTAMERON


CRAVICULA SALOMONIS
.pdf
Download PDF • 6.47MB

39 visualizzazioni
Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square